OT Coronavirus Diffusione e Mortalità

Ot del thread ot
se volete farvi male ma acquisire consapevolezza andate su queste statistiche istat prima che le oscurino
https://www.istat.it/it/archivio/241428

cercate un comune che sapete colpito pesantemente dalla pandemia
confrontate i dati su marzo 2020 con quello di qualsiasi anno precedente

se volete traete voi le conseguenze se a qualche genio italiano venisse in mente di
raggiungere velocemente l’immunità di gregge per potere riprendere le attività economiche e sociali

2 Likes

guarda Gin sto virus è una roba molto seria!
ma allo stesso tempo restare chiusi può portare ad una crisi economica pazzesca!

secondo me ci sono regioni molto toccate dove si dovrebbe restare chiusi anche a maggio e altre con praticamente zero casi dove si poteva riaprire un mese fa!
e le tasse di chi lavora dovrebbero servire a sovvenzionare quelli in lock down…

invece stan facendo sta menata del chiusi tutti - aperti tutti…
boh!

poi servirebbero molti più tamponi e test sierologici! per monitorare la situazione e alla comparsa di qualche focolaio fare dei pesanti lock down localizzati… invece niente…

:cry::cry::cry:

questa è la traduzione di un bellissimo e lunghissimo articolo che spiega bene il probelma!

1 Like

Grazie Jimmy per aver segnalato l’articolo. Mi ha aiutato a mettere in ordine ai molte mie riflessioni delle ultime settimane . I dati statistici che ho segnalato avvalorano appunto le teorie illustrate nell’articolo. Spero che tutti ormai siano convinti che non si possa lasciar correre il virus.

Tu accenni al fatto che alcune regioni possono riaprire in quanto non sono tate toccate,
ma se comunque non attuano l strategie di soppressione e di contenimento come descritto nell’articolo, si porranno nella situazione appunto di quegli stati che non sono ancora stati investiti dal virus ma lo saranno.

1 Like

Allora il virus senza restrizioni ha coefficiente di contagio R 2,5 (cambia a seconda degli studi)

ma abbiamo regioni che con il lockdown sono a R < 1
mentre altre hanno una massa critica di virus in giro talmente grande che anche con tutte le restrizioni del lockdown continuano a crescere… R>1

Secondo me le restrizioni vanno allenatate e irrigidite in maniera molto flessibile…
sei sotto 1… il contagio cala… APRI un poco…
sei sopra 1? il contagio sale… e siccome sale molto velocemente devi essere velocissimo a capirlo e a CHIUDERE IN FRETTA.

Calcolando che facendo pochi tamponi ci metti di più a capire com’è l’andamento del R… quindi c’è sicuramente un rischio, ma quanto possiamo restare chiusi?

APPROFONDIMENTO SUI TEST SIEROLOGICI (molto schematizzato)
vedono

  1. le immunoglubuline M (valore alto = infezione in corso)
    e
  2. le immunoglobuline G (valore alto = risposta del sistema immunitario = hai avuto la malattia e FORSE sei immune per un paio d’anni, se il virus non muta tanto)

ma:
non sono immediate come i tamponi per cui non servono per fare prevenzione. (le prime immunoglobuline si formano dopo circa 5 giorni, quanta gente infetti in quell’arco di tempo?)
Inoltre potrebbero dare falsi positivi, se ad esempio mi prendo un altro coronavirus come un raffreddore.
per cui potrebbero essere utili per capire quanta popolazione è stata infettata (ed eventualmente stimare un’immunità di gregge) ma non pre fare prevenzione…
Si potrebbero usare per quei casi sintomatici, ma non gravi in cui sospetti molto il virus e fai il sierologico per averne la conferma invece di fare il tampone in modo da salvare il tampone per beccare un asintomatico in più…

2 Likes

Una cosa che non ho mai capito è perché nel momento in cui c’è una zona rossa, non si faccia il tampone a tutta la popolazione per vedere le persone infettate e metterle in quarantena!
La Lombardia dove abito è quella più colpita, non è mai stata considerata totalmente zona rossa, (in quel periodo c’era solo qualche paese del lodigiano), ed in seguito considerata tutta Italia zona rossa!

Secondo me, la Lombardia doveva essere chiusa in ingresso ed in uscita, sottoposta a tamponi a tutta la popolazione (10 ml di abitanti), fatta la scrematura tra sani e malati, messi in quarantena i secondi, e rifatti i tamponi ancora a tutti dopo una settimana per trovare altri infetti fino ad arrivare a R0.
Così con la logica dei compartimenti stagni, fermi una epidemia, chi è malato resta chiuso in quarantena o in ospedale se ha bisogno di cure, gli altri possono continuare la vita sociale ed economica del paese senza fermare niente.
Lo stesso a seguire o in contemporanea per le regioni del nord più colpite, Piemonte, Veneto Liguria ed Emilia Romagna.

Invece cosa si è fatto, dispersione di tamponi ad cazzum, Regioni che si muovevano per conto loro in diverse direzioni, addirittura chi è un malato con tutti i sintomi conclamati gli viene detto di restare VOLONTARIAMENTE a casa senza fargli i tamponi, ad infettare i famigliari che uscendo, non essendo sottoposti a restrizioni, hanno infettato gli altri (magari andando a lavorare nelle RSA!)

Giornalmente ci danno i numeri al lotto tra contagiati, morti e guariti (che poi guariti non sono, ma usciti dagli ospedali e bisognosi di assistenza riabilitativa e medica), fanno i tamponi non si sa con che criterio e a chi, con il risultato di fare scendere o salire la curva dei contagiati a secondo dei tamponi fatti.
In Lombardia, locomotiva del Paese, lunedì si re-inizia a lavorare, non sapendo chi è sano o chi è portatore di virus asintomatico o pseudo guarito, con la possibilità tutt’altro che remota di generare una seconda ondata di infettati che intaseranno ancora gli ospedali e porteranno ancora alla chiusura ed al collasso economico!

Senza mascherine o protezioni per tutti i lavoratori che andranno negli uffici o in fabbrica, tenendo una impossibile distanza sociale (basta vedere nei supermercati l’impossibilità di tenerla!), e sperando che “io spero che me la cavo”…

E non apro il discorso della prevenzione e dei capitolati europei, che le varie nazioni e a loro volta le Regioni dovevano predisporre, eseguire e gestire per una eventuale epidemia…

@Chip_EAF51 questa tua voglia di imporre una dittatura filo cinese in italia deriva dalla frustrazione di non poter più fermarti a guardare i cantieri?:joy::joy::joy:

a parte gli scherzi condivido.
ma ci siamo accorti troppo tardi che il virus circolava per chiudere i recinti… i buoi erano già scappati…

per i tamponi…
se han fatto un milione di tamponi in tutta italia è tanto… figurati farne 10 solo in lombardia…

su questo sembrerebbe averci visto bene Zaia. Ha comperato una macchina da 300mila euro che permette di fare molti più tamponi consumando meno reagenti…, ( che sono un fattore limitante!)

Una fonte che reputo attendibile mi ha detto che a Pn il laboratorio analisi ( che fa anche i tamponi covid) era sotto organico prima della crisi e che tuttora non è cambiato niente🤦🏻‍♂️

aggiungo questo grafico che ritengo molto interessante

Fonte